AVERE UN SITO WEB

LE 9 COSE DA SAPERE PRIMA DI FARE IL SITO WEB




16 giugno 2020

Le 9 cose da sapere prima di fare il sito web
Cosa dobbiamo sapere prima di fare il sito web per fare in modo che il sito funzioni e che non sia una perdita di tempo e soldi, sia che lo facciamo da soli sia che lo facciamo con un web designer: questo post parla di questo.
Immagina di voler costruire un edificio.
Da dove cominci, dalle fondamenta o dal tetto?
Spesso coi siti web c'è questo problema, che si comincia dalla fine.

Un sito web non è (o comunque non è principalmente) il colore della grafica, o il fare oppure no un menù a tendina o una galleria immagini (entrambe cose a mio parere possibilmente da evitare, oggi).
Il sito web è prima di tutto una struttura della quale si deve sapere lo scopo; uno spazio dove le persone che entrano dovranno capire in pochi secondi dove sono capitate, seguire percorsi chiari, uscire soddisfatte dopo avere trovato le informazioni che cercavano e aver magari anche fatto qualcosa di concreto, che sia comprare, iscriversi ad una newsletter o mandare un'email.

Il sito è un'architettura di contenuti.
Da costruire dopo aver lavorato sui concetti base.
Chi sei, cosa fai, per chi, come, dove, quando, soprattutto perché.
Se non hai chiare in testa queste cose il tuo sito non funzionerà.

Nel mio sito web DECODO ho messo a disposizione un e-book gratuito, che potremmo anche chiamare work-book: LE 9 DOMANDE FONDAMENTALI (per avere un sito che funziona). Lo stesso che regalo con l'iscrizione alla NEWSLETTER del blog.

Nell'e-book, scaricabile in pdf, ci sono 27 domande per 9 argomenti secondo me fondamentali e se lo utilizzi rispondendo nel modo più istintivo possibile, ti ritrovai in un percorso di consapevolezza che ti aiuta a mettere a fuoco le basi della tua comunicazione online. La prima a stupirmi che funzionasse così bene sono stata io, quando ho visto le risposte delle persone che hanno fatto con me la consulenza. Persone speciali, si, ma non lo siamo un po' tutti?

1 – TI FIDI?

Alla base di tutto c'è la fiducia, se non ti fidi niente funziona.
Ti fidi di te, della rete, dei tuoi clienti, del tuo web designer? Cosa provi all'idea di fare il sito web?
Negli anni ho capito che spesso internet fa paura. Abbiamo paura di esporci, di non essere all'altezza, di rimanerne inglobati, di non capire come funziona. Ci fa paura l'ampiezza, la libertà, la responsabilità. Vorremmo esserci ma senza esserci davvero, in un certo senso.

2 – CHI SEI?

Descriversi è difficilissimo. C'è una pagina fondamentale, nei siti web, ed è la pagina “chi sono”. Ci sono delle regole per scriverla, ne parlavo nel post Come si scrive una about page.
Ma sapere chi sei serve prima di tutto a te, ti serve a scegliere di preciso cosa fare (prodotti o servizi) e a capire quali sono le caratteristiche che ti distinguono nel tuo lavoro, andando a ritroso nella tua esperienza.

3 – IN COSA SEI UTILE?

Lo scopo del nostro lavoro è sempre essere utili a qualcuno, qualunque cosa facciamo.
Dobbiamo capire come possiamo farlo, per chi, come, sfruttando le nostre caratteristiche uniche.
Ti dovrai chiedere tre cose: cosa ti piace fare, cosa sai fare bene, di cosa c'è bisogno. Il tuo lavoro, i tuoi prodotti, i tuoi servizi, le tue idee, per funzionare dovranno nascere dalle risposte a queste tre domande.

4 – PERCHÈ FAI QUELLO CHE FAI?

Il famoso perché, la tua motivazione profonda. Quando scegliamo un prodotto, un professionista o un servizio, spesso lo scegliamo "perché ci ispira", d'istinto. Preferiamo persone o aziende con le quali sentiamo una sintonia, perché hanno una visione simile alla nostra, condividono i nostri valori.
Quando comunichi quello che fai devi aver chiaro in mente quale cambiamento vorresti vedere nel mondo e come vuoi contribuire col tuo lavoro.

5 – PER CHI LAVORI?

Se non sai per chi vuoi lavorare e con chi stai parlando la tua comunicazione potrebbe essere inutile, non son più i dempi dello "sparare nel mucchio", meglio mirare bene, selezionare e parlare a chi sai di poter aiutare col tuo lavoro.
Meglio la conosci, questa persona ideale, più te la immagini, più ne definisci le caratteristiche e meglio funzionerà tutto quello che farai. Non ti deve per forza assomigliare, deve essere qualcuno che ha bisogno di te.

6 – MA DI PRECISO, COSA FAI?

Evitando generalizzazioni, dovrai poi decidere di preciso che tipo di servizi o prodotti creare e strutturare e imparare a descriverli mettendoti nei panni di chi non li conosce e non ha le competenze che hai tu (se fosse competente non avrebbe bisogno di te).
Lo devi fare con chiarezza, senza paura di essere banale, senza dar niente per sottinteso, uscendo dalla tua bolla di competenza e spiegando, anche con testimonianze, quello che fai, anticipando dubbi e domande.

7 – DI CHE COLORE SEI?

L'immagine grafica, il logo abbinato al tuo nome, la scelta dei colori, dei font, in coerenza. Sono aspetti estetici che colpiscono in un attimo più di tante parole e ci rivelano uno stile, la cura del particolare che inconsciamente registriamo.
Ispirandoti nel web e facendoti aiutare ti dovrai chiarire le idee su come rappresentare in immagine quello che fai, in base alle sensazioni che vuoi trasmettere.

8 – E LE FOTO LE HAI?

Di qualunque cosa ti occupi nel tuo sito, le immagini ci dovranno essere. In un epoca in cui fare foto è semplice e quasi gratis spesso ci si dimentica di fotografare i propri prodotti da tutte le angolazioni, la propria azienda, i dintorni del proprio hotel, i particolari dell'arredamento del proprio ristorante, la propria faccia sorridente. Ci sono lavori che non si prestano ad essere fotografati, il mio per esempio. Allora possiamo affidarci a immagini evocative e simboliche, anche prese dal web ma delle quali abbiamo i diritti di utilizzo.

9 – QUANTO TEMPO HAI?

Prima di decidere che sito ti serve, se fartelo da solo, se affidarti ad un professionista oppure no, pensa a una cosa che può sembrare banale: quanto tempo hai, tu o un tuo dipendente o collaboratore, da dedicargli? Quante ore al giorno, alla settimana, al mese? E per fare cosa?
Cosa puoi delegare o evitare, in base alla tua attività giornaliera? Vuoi un sito che ti faccia perdere tempo o che te lo faccia guadagnare?

 

Queste sono a mio parere le domande fondamentali non solo per avere un sito web che funzioni, non solo per avere una comunicazione (online e non) che funzioni, ma anche per avere un lavoro, che funzioni. Se non te le sei mai poste, se hai capito che ad alcune di queste non è facile rispondere, se non ci hai mai provato o se ci hai provato ma nel frattempo forse qualcosa è cambiato, scarica l'ebook o iscriviti alla newsletter, perché di domande ne avrai 27 e ti guideranno in un percorso, aiutandoti. Probabilmente avrai delle sorprese.

Hai un sito o lo vorresti avere? Prima di farlo e di creare i contenuti hai pensato alle basi del tuo lavoro? Se questo post ti è stato utile condividilo e commentalo in Facebook o Linkedin.

[ Photo by Patrick Tomasso on Unsplash ]

 




Vuoi ricevere la mia newsletter mensile? ISCRIVITI QUI
Avrai un work-book in regalo: "le 9 domande fondamentali", che ti sarà molto utile se vuoi avere un sito internet ma non sai da che parte cominciare, e riceverai informazioni, consigli, offerte riservate.

Hai bisogno di aiuto per il tuo sito web? Visita il mio sito decodo.it con tutti i miei servizi 2020 e poi, per cominciare, prenota la tua CONSULENZA ONLINE GRATUITA.