COMUNICARE IN INTERNET

COS'È GOOGLE MY BUSINESS E COME FUNZIONA




14 febbraio 2020

Cos’è Google My Business e come funziona
Cos’è Google My Business, perché lo dovremmo utilizzare per pubblicizzare la nostra attività, come gestirlo al meglio, che oltretutto è gratis: questo post parla di questo.
Google My Business è uno spazio gratuito che Google fornisce a tutte le attività, una scheda che appare in Google Search e Google Map, aggiornabile dal proprietario con informazioni, foto, post, e dagli utenti con recensioni, foto.
Queste attività possono essere aziende, liberi professionisti, negozi, bar e ristoranti, ma anche scuole, enti, associazioni, chiunque fornisca prodotti o servizi e abbia una sede fisica.

Se scrivi il tuo nome (se sei libero professionista) o il nome della tua azienda in Google Search probabilmente apparirà nei risultati di ricerca, in prima posizione in alto da smartphone o a destra da computer, una scheda che ti rappresenta: quello è Google My Business.
Puoi rivendicarne la proprietà e gestirla online modificandone il contenuto.

PERCHÉ È IMPORTANTE GOOGLE MY BUSINESS

Prima di tutto perché è Google, la rete di ricerca più importante e utilizzata al mondo, dove tutti noi, se abbiamo un'attività, vorremmo essere trovati dai nostri clienti ideali.
Facciamo salti mortali e spendiamo soldi per essere ben posizionati nei risultati di ricerca di Google e quindi non ha senso sprecare lo spazio che Google ci mette a disposizione gratuitamente per parlare di noi, proprio nei risultati di ricerca dei suoi siti.

Ci può piacere o non piacere, possiamo scegliere motori di ricerca alternativi, possiamo essere scettici sul suo modo di gestire i dati ma la verità è che sono miliardi le ricerche giornaliere su Google e noi, se abbiamo un'azienda, non possiamo permetterci di non esserci.

Quando qualcuno ti cerca in Google scrivendo il tuo nome troverà nei risultati di ricerca, oltre ai link alle tue pagine web, la scheda di Google My Business, creata da Google che prende i nominativi delle attività da elenchi pubblici.
Tantovale utilizzarla al meglio.

Ma non solo. Quando in Google Search o Google Map qualcuno cercherà che fa il tuo lavoro, un locale come il tuo, un negozio del tuo settore, un ristorante, troverà anche la tua scheda, se ben posizionata.
Ti troverà più facilmente e in una posizione migliore se scheda conterrà più informazioni, se sarà più visitata e ci saranno più interazioni degli utenti.
Perché non solo possiamo inserire noi, come proprietari, molti contenuti, ma gli utenti che hanno visitato la nostra attività potranno postare immagini, fornire recensioni, fare domande, rispondere alle domande degli altri utenti.

COME GESTIRE GOOGLE MY BUSINESS

GOOGLE MY BUSINESS LOGIN

Prima di tutto, per gestire la tua scheda Google My Business, dovrai andare all'indirizzo https://www.google.com/business/ e fare il login con le tue credenziali Google (quelle che usi, per esempio, per Gmail).
Ti ritroverai nel pannello di controllo generale dove ci sono le attività che controlli. Se non ce n'è ancora nessuna basta mettere il nome della propria attività e Google la cerca, se non la trova la puoi creare (deve corrispondere a una attività esistente).
Puoi anche utilizzare da cellulare la App Google My Business, utilissima per i messaggi, ma per la gestione iniziale della scheda è più comodo il computer.

COME RIVENDICARE LA PROPRIETÀ DI GOOGLE MY BUSINESS

Se apri una nuova attività la scheda potrebbe venire creata, anche a tua insaputa, e se la chiudi viene disattivata.
Google monitora continuamente le attività presenti nel mondo reale e ne controlla l'esistenza. Quindi spesso per creare la scheda non devi fare niente.
Quello che devi fare è provare a Google che ne sei il proprietario e ci sono diversi modi per permettergli di fare la verifica.

Il metodo più semplice è la verifica immediata con Google Search Console, che è lo strumento gratuito di Google per monitorare gli accessi ai nostri siti web dalla rete di ricerca, fantastico strumento che tutti dovremmo utilizzare per capire chi ci cerca e ci trova, in Google. Se hai inserito in Google Search Console il sito che corrisponde all'attività e se utilizzi lo stesso indirizzo e-mail che usi in Google My Business l'attività verrà automaticamente riconosciuta come tua.

Se non usi Google Search Console la verifica può essere effettuata tramite cartolina (che ti viene inviata per posta), email, telefono, in ogni caso ti verrà fornito un codice da inserire online.
La verifica è obbligatoria, ma prima della conferma puoi modificare la scheda (inserire testo, immagini), verrà però pubblicata solo a conferma della proprietà.
Puoi anche creare una scheda per un'attività che non ha ancora aperto, indicando la data di apertura.

INSERIRE I CONTENUTI IN GOOGLE MY BUSINESS

Il gestionale è molto intuitivo e lo trovi all'indirizzo https://business.google.com/.
Avrai a disposizione diverse sezioni all'interno della scheda.
Potrai inserire o correggere l'indirizzo fisico, l'indirizzo de sito web, il numero di telefono, gli orari di apertura. Meglio essere coerente e uniformare le informazioni nei vari canali che utilizzi (social, sito, eventuali elenchi come Pagine Gialle e Tripadvisor).
Inserisci l'indirizzo del tuo sito web solo se è responsive e se ha l'https, perché sono fattori importanti per Google. Puoi a questo punto scegliere la categoria primaria e quelle secondarie, tra quelle che Google ti propone.
Ci sono attributi tra cui puoi scegliere, che sono già stati inseriti da Google. Per locali come bar e ristoranti ce ne sono molti ed è importante scegliere quelli corrispondenti alla realtà (per esempio "cani ammessi", "adatto ai bambini").
Puoi creare un nome breve per la tua scheda, comodo se la vuoi inviare e linkare, magari per chiedere recensioni.
Puoi inserire una descrizione dettagliata, le immagini, la copertina, il logo, i prodotti o servizi che offri.
Puoi scrivere dei post, con testo, foto, video e Google ti suggerisce anche di quale argomento: eventi, novità, offerte. Addirittura puoi avere un tuo mini sito web.

Questo non è un social, non è un posto dove fare intrattenimento, è un posto dove è meglio essere chiari e immediati nell'informare le persone, che quando entrano in Google stanno cercando qualcosa, a volte anche con urgenza.

GESTIRE LE INTERAZIONI IN GOOGLE MY BUSINESS

Google My Business è uno spazio interattivo, cioè ci sono azioni che i tuoi clienti possono compiere e sono 4: recensioni, messaggi, follower, domande e risposte. Sono importanti per comunicare con loro, per capire eventuali punti deboli della tua attività e della tua comunicazione, per avere più visibilità, per posizionarsi meglio in Google.

Recensioni
Le recensioni sono importanti, lo sappiamo tutti, perché è pubblicità spontanea e tutti noi teniamo conto delle recensioni. In Google, rispetto ad altre piattaforme come Tripadvisor, le persone sono di solito loggate col loro nome reale, non con un nick, quindi sono più sincere e rispettose.
Puoi quindi chiedere ai tuoi clienti di lasciare una recensione. Quando le persone che visitano la tua sede hanno la notifica della posizione attiva è Google stesso che gli chiede una recensione o di rispondere a delle domande.
Puoi creare un link apposito per le recensioni e condividerlo nei social o in email.
Alle recensioni sarebbe anche sempre meglio rispondere, ringraziando se positive e se, dovessero essere negative, argomentando gentilmente.

Messaggi
I messaggi li puoi attivare solo se hai scaricato la App e funzionano solo da mobile. Potrai impostare un messaggio di benvenuto e quando ti arriva un messaggio riceverai una notifica.
I messaggi sono molto utili per interagire in tempo reale coi clienti ma presuppongono un'attenzione costante, cioè sarebbe meglio rispondere sempre subito.

Follower
La funzione follower è come nei social network, cioè le persone possono seguirti e ricevere notifiche quando pubblichi qualcosa. Funziona solo da mobile e puoi creare un'offerta di benvenuto, cioè se diventano tuoi follower possono, per esempio, avere uno sconto.

Domande e risposte
Nella scheda di Google My Business chiunque può fare domande e chiunque può rispondere. La tua risposta verrà segnalata come "risposta del proprietario".
Tenere d'occhio costantemente le domande e risposte è molto utile per capire eventuali problemi o punti deboli dell'attività e della comunicazione online (se ti vengono fatte sempre le solite domande forse non avevi scritto in modo esauriente le informazioni, per esempio).

COME POSIZIONARSI MEGLIO CON GOOGLE MY BUSINESS

C'è una SEO (search engine optimisazion) di Google My Business.
Perché se è vero che scrivendo il tuo nome e cognome o il nome della tua attività in Google quasi sicuramente comparirà la tua scheda è anche vero che se qualcuno scrive la tipologia di attività nella ricerca dovrai cercare, per essere presente, di posizionarti meglio della concorrenza.
Cosa influenza i risultati di ricerca, quindi, per Google My Business?
Le visite e le interazioni, soprattutto, perché sappiamo che Google desidera dare ai suoi utenti informazioni attinenti e esaustive, quando cercano qualcosa.
Quindi fattori di posizionamento saranno: quanto questa scheda viene visitata, per quanto tempo, se le persone commentano, postano foto, lasciano recensioni.
Più la scheda sarà completa e più le persone la visiteranno cliccandoci sopra per approfondire.
Quindi scriviamo più informazioni possibile e pubblicizziamo la nostra scheda Google My Business sui social, in email, in cartoline di ringraziamento, ovunque ci possa essere utile per creare interazione, chiedendo recensioni agli utenti e facendo sapere che ci fa piacere, per esempio, se mettono le loro foto quando visitano il nostro locale.

LE STATISTICHE IN GOOGLE MY BUSINESS

Google My Business ti offre anche le statistiche, potrai sapere quante persone hanno visualizzato la tua scheda nell'ultimo periodo.
Potrai vedere come i clienti ti hanno trovato e quante volte la scheda è comparsa nei risultati di ricerca.
Potrà essere una ricerca diretta (quando ti conoscono e scrivono il nome della tua attività), una ricerca per prodotto o categoria (discovery) o per nome del brand.
Quest'ultima opzione è interessante perché significa che, per esempio, potresti essere trovato quando le persone stanno cercando la tua concorrenza (appaiono le ricerche correlate).
Nelle statistiche puoi vedere le query di ricerca, cioè le parole chiave che gli utenti hanno cercato, utilissime per capire i bisogni dei tuoi utenti ed eventualmente per creare contenuti che li soddisfino (per esempio dei post o delle aggiunte nell'area informazioni).
Un altro dato importantissimo da monitorare è quello sulle azioni che gli utenti fanno: le visite al sito web, le richieste di indicazioni stradali, le chiamate, i messaggi.

I PRO E I CONTRO DI GOOGLE MY BUSINESS

I pro sono tantissimi: è gratis, è uno strumento potente sia per gli utenti che per le aziende per quantità di funzioni, informazioni, contenuti, ed è un modo molto semplice per farsi conoscere e mantenere una relazione coi clienti.
I contro a mio parere sono che sei comunque a casa di Google e le regole le fa lui, inserendo le funzionalità che ritiene utili con poca possibilità di personalizzazione.
Il fatto, per esempio, che appaia su mobile come prima cosa e che ci sia la possibilità di avere un mini sito, potrebbe togliere visite al nostro sito vero e proprio.
Si potrebbe anche pensare, come è successo coi social, che non abbiamo bisogno di avere un sito web, magari costoso, perché possiamo utilizzare queste piattaforme gratuite al posto suo.
Quello che è successo con Facebook, però, cioè che molte aziende hanno trascurato il sito pensando bastasse una pagina Facebook per poi ritrovarsi, quando è cambiato l'algoritmo, senza più visibilità a meno che non si sponsorizzasse, ci deve far capire che è sempre meglio utilizzare si, quello che la rete ci mette a disposizione, ma in supporto a quello che è davvero nostro e sul quale abbiamo pieno controllo e libertà: il nostro sito e la nostra mailing list.

Hai una scheda Google My Business gestita al meglio per la tua attività? La utilizzi e inviti i tuoi clienti ad utilizzarla? Se questo post ti è stato utile condividilo e commentalo in Facebook o Linkedin.

[ Photo by Krisztina Papp on Unsplash ]

 




Vuoi ricevere la mia newsletter mensile o iscriverti alla mia lista WhatsApp? ISCRIVITI QUI
Avrai un work-book in regalo: "le 9 domande fondamentali", che ti sarà molto utile se vuoi avere un sito internet ma non sai da che parte cominciare, e riceverai informazioni, consigli, offerte riservate.

Hai bisogno di aiuto per il tuo sito web? Visita il mio sito decodo.it con tutti i miei servizi 2020 e poi, per cominciare, prenota la tua CONSULENZA ONLINE GRATUITA.



Come funziona Facebook Ads
COME FUNZIONA FACEBOOK ADS
25 febbraio 2020
Cos'è il brand manifesto
COS'È IL BRAND MANIFESTO
7 gennaio 2020