siti belli che funzionano | DECODO web design
siti belli che funzionano | DECODO web design
siti belli che funzionano | DECODO web design
sei qui: HOME PAGE > CHIACCHIERANDO > Il diario creativo
10 Aprile 2016

Il diario creativo


Il termine adatto sarebbe journaling; scrivere per aiutarsi nella creatività, nella focalizzazione dei propri obiettivi, nell'arrivare alla parte di noi più intuitiva che a volte soffochiamo ma che ci può aiutare, perchè no, anche nella nostra attività.

Una delle cose più importanti a cui pensare prima di farsi fare un sito, anzi direi la cosa fondamentale, sono i contenuti del sito. Soprattutto i testi, ne parlavo qui.
Dobbiamo insomma avere le idee su chi siamo, cosa facciamo, perchè con chi, per chi... Se siamo freelance, magari lavoriamo da casa come me, o comunque l'attività è piccola e tendiamo a fare da soli non è semplice mantenere l'attenzione alta, mantenersi creativi, mettersi in discussione e analizzarsi costantemente per capire se cambiare rotta.
Ci può aiutare il diario creativo. Lo scopo è arrivare alla parte di noi più intuitiva che a volte soffochiamo.
Può essere un vero e proprio diario giornaliero, oppure più sporadico, ci si può dare un tempo fisso (es. 15 minuti col timer) o scrivere una frase la mattina e una la sera tassativamente, darsi un tema (per esempio scrivere ogni giorno tre cose belle che ci sono capitate), ecc... Lo scopo può essere anche diverso, possiamo usarlo per tenere una traccia di quello che facciamo (è bello anche rileggere cose che si erano dimenticate), semplicemente per sfogarci oppure usarlo per capire le cose, per mettere ordine nei pensieri, per fissare obiettivi, analizzare sentimenti.
Un esercizio di autoanalisi.
Il modo che io preferisco è totalmente istintivo, consiste nello scrivere a ruota libera per un tempo prestabilito e senza preoccuparsi della forma, lasciando andare i pensieri liberamente.
Poi lo si rilegge come se l'avesse scritto qualcun altro e ci si trova sempre qualcosa di interessante.
Oppure si può fare una cosa più razionale seguendo uno schema, per esempio focalizzarsi sulle cose positive che ci sono capitate durante il giorno, oppure sui desideri che abbiamo per il giorno dopo, oppure sulle idee che ci sono venute.
Lo possiamo usare come "sfogatoio", scrivendo tutte le cose negative che abbiamo in mente, in modo da analizzarle e accantonarle.
Lo possiamo usare per ringraziare. Possiamo fare il diario della gratitudine. Ogni giorno pensiamo a tutte quelle cose per cui siamo grati, piccole e grandi, senza mai pensare di non meritarcele ma neppure pensando che siano un diritto scontato.
Deve essere un diario creativo. Non nel senso che dobbiamo disegnare o essere artisti per forza ma perchè deve essere l'espressione di noi, spontanea, come una pennellata di colore, come un urlo, come tornare bambini di due anni. Così lo immagino io. Perchè creatività è uscire dagli schemi mentali.



Forse ti potrebbe interessare anche:
Come avere una consulenza gratuita per il sito web
Vuoi un sito che funzioni? Devi spiegare perchè fai quello che fai!
Vuoi un sito che funzioni? Devi spiegare che sei utile!

Queste sono le tre categorie:

SITI SEO SOCIAL