siti belli che funzionano | DECODO web design
siti belli che funzionano | DECODO web design
siti belli che funzionano | DECODO web design
sei qui: HOME PAGE > CHIACCHIERANDO > Le 6 regole per siti belli che funzionano
11 Giugno 2016

Le 6 regole per siti belli che funzionano


Il mio payoff (lo slogan che compare sotto il logo) può sembrare presuntuoso, o al contrario scontato, dipende: siti belli che funzionano.
Per "bello" intendo armonia, semplicità, comprensione.
Per “sito che funziona” intendo soprattutto che sia facile da usare, che ci si trovino le informazioni che si cercano facilmente, che sia piacevole da guardare (e la cosa è strettamente collegata al trovare le informazioni facilmente).
Da anni esiste una cosa nel web design che si chiama usabilità, più o meno quello che oggi si chiama UX (user experience), disciplina che si occupa  di fare in modo che i siti funzionino, che riassumerei così:

 

1 - Si deve capire in due secondi entrando nel sito chi sei (cosa fai e come). Due secondi è il tempo che l’utente medio passa in una pagina prima di cliccare su qualche link a volte a caso a volte anche senza accorgersene.

 

2 - La home page (ma per la verità tutte le pagine perchè non si sa mai da che parte arrivano le persone) deve essere essenziale e chiara, con menù organizzati in modo chiaro che aiutino a reperire facilmente le informazioni e eventualmente un box di ricerca per i siti grandi.

 

3 - La scrittura deve essere chiara, semplice, a piramide rovesciata (le informazioni essenziali in alto e i dettagli a seguire) e formattata (parti in grassetto, spazi) in modo da agevolare una lettura veloce perchè l’utente internet “non legge, scannerizza”.

 

4 - Grafica essenziale e leggera.

 

5 - Call to action (quelle cose che invitano l’utente all’azione come iscrizioni a mailing list o richiesta di informazioni o addirittura acquisto di prodotti) semplici, comprensibili e funzionanti senza essere ridondanti (per esempio nei form di contatto chiediamo solo l’essenziale che alla gente non va di subire un interrogatorio per poterci contattare).

 

6 - Compatibilità con tutti i browser e device, cioè il sito deve essere responsive (progettato per computer, tablet e smartphone) e visibile al meglio da più persone possibile.

 

Quanti siti ci sono in rete che funzionano, che rispondono a questi requisiti?

Pochi, e lo dico da utente che naviga parecchio in rete, spesso da smartphone.

Perchè? E questo me lo chiedo da web designer.

Per risparmiare, verrebbe da dire, ma in realtà chi rappresenta male se stesso in internet non risparmia ma spreca, soldi e tempo.

Spesso un sito fatto bene costa come un sito fatto male, basta rivolgersi al giusto professionista.



Forse ti potrebbe interessare anche:
Come avere una consulenza gratuita per il sito web
Vuoi un sito che funzioni? Devi spiegare perchè fai quello che fai!
Vuoi un sito che funzioni? Devi spiegare che sei utile!

Queste sono le tre categorie:

SITI SEO SOCIAL