siti belli che funzionano | DECODO web design
siti belli che funzionano | DECODO web design
siti belli che funzionano | DECODO web design
sei qui: HOME PAGE > CHIACCHIERANDO > Cosa è la seo
28 Marzo 2016

Cosa è la seo


Cosa è la seo?
È l'ottimizzazione dei siti internet per i motori di ricerca, search engines optimisation.
Soprattutto per la verità ci si concentra molto su Google visto che è usato dalla maggioranza degli utenti.
Queste sono alcune cose semplici da capire, banali forse, ma magari non ci si pensa.
Google vi trova ed è nel suo interesse trovarvi.
Google ha degli spider che girano a scandagliare la rete proprio per trovare nuovi siti, nuove pagine, nuovi contenuti in vecchie pagine, tramite i link.
Ma una cosa è essere indicizzati e un'altra è essere visibili.
Quando google inserisce pagine web nel suo database ha i suoi criteri per mettere nelle prime pagine dei suoi risultati (search engine result pages) quelle che considera più "attendibili", criteri che costantemente cambiano perchè Google ogni tanto s'inventa un nuovo algoritmo mandando in panico (o in eccitazione) tutti gli operatori che temono penalizzazioni e soprattutto che cercano di capire in cosa consiste l'algoritmo visto che gli algoritmi di google sarebbero, teoricamente, segreti. Perchè essere presente nel database di Google ma essere nella trentacinquesima pagina nei risultati di ricerca equivale a non esserci, questo credo sia chiaro a tutti, e forse anche essere nella terza, di pagina.
La prima cosa sono i contenuti di qualità.
Negli anni passati era frustrante vedere che venivano indicizzati ai primi posti siti con contenuti poco interessanti o addirittura inesistenti (siti finti pieni di parole chiave, liste di link, cose così). Certo uno spider non sarà mai in grado di giudicare con profondità un testo visto che a volte neppure le persone ci riescono, ma la tendenza degli ultimi algoritmi va sempre più verso il voler premiare la qualità.
I contenuti devono essere utili e interessanti per le persone, prima di tutto, anche per Google, che si sta sempre più sforzando per riuscire a dare dei risultati utili ai propri utenti nelle sue SERP.
Google è solo un mezzo per arrivare alle persone.
Usiamo il linguaggio che vorremmo gli altri usassero con noi.
Google fa da tramite tra persone che cercano e persone che vogliono essere trovate. Tutto qui. Ma non è semplice.
A volte questi due soggetti usano linguaggi diversi, parole diverse. Per questo è così importante l'uso delle parole chiave nella SEO. Per questo è importante che i testi siano scritti "in chiave SEO" e che i siti siano ottimizzati.
A volte non ce ne rendiamo conto ma usiamo un linguaggio che non arriva al dunque. Lo vedo spesso nei siti aziendali, si parla con un linguaggio astratto, si cercano sinonimi eleganti, e alla fine uno si chiede: si, ma di preciso, che lavoro fai, che servizi offri? È un problema, spesso, di copywriter "vecchia scuola". Totalmente inefficace per le persone, figuriamoci per lo spider di Google.
Cosa piace a Google?
A Google piacciono i siti con parecchie pagine, con tanti contenuti, regolarmente aggiornati, strutturati in modo gerarchico con parole chiave distribuite in modo armonico che corrispondano a contenuti reali.
Gli piacciono pagine che caricano velocemente, ma con parecchio testo. Per la verità il testo è l'unica cosa che vede, per cui è importante nel caso di filmati o immagini utilizzare il testo alternativo (l'alt nelle immagini serve a questo).
Gli piace che i metatag siano stati impostati nel modo giusto, che ci sia un file sitemap.xml sul server che lo guidi nella scansione, che ci sia un file robots.txt che gli dia istruzioni. Reputa migliori i siti che vengono linkati molto, soprattutto se sono link spontanei dovuti ad un interesse reale per i contenuti e se vengono da siti che a sua volta reputa attendibili. Non ama che un sito sia linkato da siti che reputa di bassa qualità. Non ama contenuti duplicati e infatti esistono tecniche come la canonicalizzazione per evitarli. Ama indirizzi testuali dei file, non dinamici e che siano indicativi del contenuto.
Ama che le persone si fermino nel sito a lungo, che ci sia interattività, controlla che non se ne vadano immediatamente perchè il sito non è interessante o non corrisponde alla ricerca che avevano fatto.
Ma soprattutto fondamentali per posizionarsi bene in Google sono le parole chiave.
Ma come scegliere le giuste parole chiave tra le infinite varianti che esistono?
Dovremmo usare non le prime parole che ci vengono in mente ma le parole che gli utenti cercano più spesso. E come si fa? Esistono degli strumenti appositi. Ma sarà il tema di un altro post.



Forse ti potrebbe interessare anche:
Come si seo-organizza il sito
Come si scelgono le parole chiave

Queste sono le tre categorie:

SITI SEO SOCIAL